La cellulite è un grande problema che interessa quasi tutte le donne di ogni età: si manifesta con un fastidioso inestetismo di pelle “a buccia d’arancia”, ritenzione idrica ed infiammazione.

Oltre al fattore estetico, può portare a complicazioni legate alla circolazione ed all’infiammazione dei tessuti.

Le cause sono collegate alle nostre abitudini alimentari ed al nostro stile di vita ma anche alla predisposizione genetica, ai cambiamenti ormonali ed alla cattiva circolazione.

La prima cosa da fare, per combatterla, è recarsi da un professionista in grado di identificare correttamente il tipo di cellulite: per farlo è possibile rivolgersi ad un centro estetico dotato di termografia a contatto, una tecnologia interamente Made In Italy in grado di analizzare e classificare i tessuti.

L’analisi si basa sull’utilizzo di lastre termografiche ad alta risoluzione da appoggiare nell’area da valutare: in pochi secondi, mostreranno la condizione della cellulite permettendo di classificarla in uno dei suoi stadi: compatta, edematosa, fibrosa o sclerotica.

Questo esame è ottimo anche in ottica preventiva in quanto permette di mostrare la presenza dei primissimi stadi anche quando ancora non visibili ad occhio nudo o riscontrabili alla palpazione. Inoltre, trattandosi di una metodologia totalmente non invasiva e priva di ogni tipo di controindicazione, sarà possibile ripetere più volte l’analisi per tenere traccia dei progressi.

Una volta identificata la condizione, possiamo optare per un trattamento estetico: oggi vi parliamo dell’azione combinata dei trattamenti di radiofrequenza ed ultrasuoni tridimensionali: l’ultimo ritrovato della tecnica in materia di trattamenti estetici.

Si basa sull’utilizzo di un manipolo che unisce entrambe le tecnologie, andando a lavorare su tutti gli strati della pelle (tramite gli ultrasuoni, la cui azione viene ulteriormente potenziata mediante la radiofrequenza): in questo modo, si va a rimodellare i tessuti riducendoli e rassodandoli ma anche migliorandone la texture grazie all’ossigenazione.

Parliamo di un trattamento non doloroso, che permette di ritornare subito alle proprie attività: la sensazione che si proverà sarà un piacevole e caldo massaggio e la durata prevista per ogni seduta è di 30-40 minuti a seconda della zona da trattare.

L’estetista, inoltre, potrà suggerirci il numero previsto di sedute ma, generalmente, si parla di 8-10 trattamenti.