Come abbiamo avuto modo di vedere, nei precedenti articoli, la cellulite è un problema caratterizzato da un fastidioso inestetismo di “pelle a buccia d’arancia” che colpisce la maggior parte delle donne. La sua eziologia può dipendere da vari fattori come genetica, stile di vita mal sano, utilizzo di alcune tipologie di farmaci, sedentarietà e molto altro ancora.

A seconda del fattore scatenante, è possibile andare ad agire con un trattamento mirato (cosmetico, estetico o medico estetico) per ridurre, o eliminare, il problema.

Oggi analizzeremo insieme i migliori trattamenti contro la cellulite causata da accumulo di grasso.

In questa casistica, i cuscinetti sono principalmente concentrati su cosce e fianchi e si presentano come una massa adiposa piuttosto ostinata.

La prima cosa da fare è rivolgersi ad un centro estetico, o medico estetico, fornito di termografia a contatto in modo da effettuare un’analisi della cellulite: questo permetterà di avere una chiara mappatura della situazione, distinguendone anche lo stadio (edematoso, fibroso, sclerotico).

L’analisi della cellulite è un esame facile, veloce e totalmente privo di controindicazioni: per questo è eseguibile da chiunque e può essere ripetuto, prima e dopo ogni trattamento, per monitorarne i progressi.

Si basa sull’utilizzo di una speciale lastra termografica a cristalli liquidi che, se appoggiata sulla zona da analizzare, riflette problemi di microcircolazione sottocutanea con un’immagine a colori ad alta risoluzione.

Una volta effettuata l’analisi, il professionista potrà consigliarci quale trattamento seguire: nel caso della cellulite da accumulo di grasso, suggeriamo la mesoterapia o la criolipolisi.

La mesoterapia è un trattamento medico estetico che prevede delle microiniezioni nel distretto cutaneo da trattare: stiamo parlando di una procedura ambulatoriale che non prevede l’utilizzo di farmaci anestetici grazie a speciali micro-aghi che la rendono indolore. Un ciclo prevede, normalmente, 10 sedute a cadenza settimanale ma, a seconda della gravità del singolo caso, il medico potrà scegliere se diminuirle o aumentarle.

La mesoterapia promette risultati ottimi e duraturi, tuttavia, non è applicabile a chiunque, pertanto chiedete sempre il parere del vostro medico.

La criolipolisi, invece, è un trattamento che sfrutta il principio di congelamento per innescare un meccanismo di apoptosi cellulare (morte delle cellule adipose).

Tramite un manipolo, si va ad isolare la zona da trattare che verrà poi aspirata e raffreddata sino a raggiungere temperature prossime allo zero: in questo modo, le cellule adipose andranno in apoptosi e verranno poi espulse dal nostro sistema linfatico. I risultati non sono immediatamente visibili ma le zone trattate miglioreranno giorno dopo giorno, sino a raggiungere il massimo dopo circa 30-40 giorni dal trattamento.

Sia la mesoterapia che la criolipolisi permettono di tornare subito alle normali attività quotidiane