Gambe accavallate, un gesto sexy ma poco salutare.

Accavallare le gambe è un gesto sexy ma ostacola la circolazione, può causare dolori e per di più favorisce la cellulite

Come insegna Sharon Stone nella scena cult di “Basic Instinct” il movimento è una dichiarazione di erotismo dichiarata. Ma accavallare una gamba sull’altra, una posizione che molte donne assumono spesso senza pensarci, sembra non fare così tanto bene alla salute.

Può provocare dolori

Il gesto di sottoporre il ginocchio e l’anca a sforzi tali da provocare dolori, anche significativi, e di compromettere la circolazione favorendo la comparsa delle vene varicose. Vero, ma solo se l’accavallamento delle gambe, come altre posture che si assumono da sedute e in piedi, viene mantenuto per ore e ore, senza cambiare posizione. Pochi minuti invece di tanto in tanto non possono certo avere effetti così negativi.

 

Ostacola la circolazione

Quello che è certo è che accavallare le gambe non è un toccasana per la circolazione: il flusso circolatorio rallenta, il sangue fatica a risalire dai piedi al cuore e questo può favorire la comparsa di ristagni e gonfiori.
Da questo a dire che l’accavallare le gambe porta alle vene varicose ce ne passa. Nello sviluppo di questa patologia entrano in gioco molti fattori, spesso di ordine costituzionale come una scarsa elasticità delle pareti venose: in questi casi accavallare le gambe sarebbe da evitare proprio!

 

Peggiora la cellulite

Salute a parte, il gesto di accavallare le gambe può avere risvolti negativi sul fronte della bellezza.

Al pari dello star sedute troppo a lungo oppure in piedi ferme per ore, avere l’abitudine di tenere a lungo accavallate le gambe può peggiorare problematiche estetiche come il gonfiore e la cellulite.

Occorre quindi adottare le giuste contromisure.
Prima quella di stare sedute alla scrivania con le gambe tese in avanti e leggermente sollevate da uno sgabello per favorire il flusso sanguigno.
E se si accavallano le gambe di tanto in tanto in un gesto che magari serve per concentrarsi? Sarebbe bene alzarsi almeno un attimo, fare qualche passo, salire e scendere per qualche volta dalla punta dei piedi per mettere in moto il microcircolo evitando pesantezza e gonfiore.